• erboristeria_05.jpg
  • erboristeria_02.jpg
  • erboristeria_04.jpg
  • erboristeria_03.jpg
  • erboristeria_06.jpg
  • erboristeria_01.jpg
  • L'erbaccia è una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù.
  • Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata.
  • L'amore è un bellissimo fiore, ma bisogna avere il coraggio di coglierlo sull'orlo di un precipizio.
  • Cogli la rosa quando è il momento, che il tempo vola e lo stesso fiore che sboccia oggi, domani appassirà.
  • Tutta l'arte è imitazione della natura.
  • Il fiore si nasconde nell'erba, ma il vento sparge il suo profumo.

Spaccapietra

15,00 €
Confezione

Produttore: Impero Natura
Descrizione

INGREDIENTI
Spaccapietra (Ceterach officinarum D.C.) foglie polvere; Antiagglomeranti: Biossido di silicio; Involucro di gelatina alimentare.

CARATTERISTICHE
Questa pianta selvatica si adatta a tutti i tipi di terreno fino a 3000 metri sopra il livello del mare. È molto abbondante nelle foreste o nella zone tropicali come le Bahamas, l’Amazzonia, il Sud dell’India e la Cina. Si usa da generazioni per la sua capacità di sciogliere o eliminare i calcoli, sia dei reni che della vescica.

La pianta è alta al massimo 60 centimetri e i suoi frutti hanno un diametro di 3 millimetri. E proprio nelle sue misure così piccole si nascondono tutte le sue proprietà. La storia della spaccapietra nella medicina naturale è abbastanza lunga: viene usata da tempo in Sud America e in Asia e ha anche altri utilizzi, come quello di ridurre le malattie del fegato (come l’ittero), le infezioni batteriche come la cistite o la prostatite e quelle del tratto urinario. Viene consigliata per le malattie a trasmissione sessuale, l’epatite, la tubercolosi, il raffreddore e l’influenza (tra le altre malattie virali). Quest’erba, inoltre, serve per ridurre i sintomi del diabete, l’ipertensione arteriosa e l’anemia.

Le proprietà di quest’erba sono state studiate e analizzate da ricercatori di tutto il mondo. La medicina tradizionale cinese la consiglia come protettore epatico, soprattutto nelle persone che hanno sofferto di epatite B o di cirrosi.

La spaccapietra si consuma sotto forma di tè o infusi, versando in un litro d’acqua bollente 40 grammi della pianta secca; poi si lascia raffreddare e si filtra. Il sapore può essere un po’ amaro, per cui si consiglia di addolcirlo con un po’ di miele. In caso di calcoli renali, la dose consigliata è di tre tazze al giorno di tè per un mese di fila, anche dopo che i calcoli sono stati espulsi. La stessa cosa vale per chi soffre di calcoli alla vescica.

ULTERIORI BENEFICI DELLA SPACCAPIETRA
Oltre alla proprietà di “spaccare” i calcoli, come indica il suo nome, quest’erba ha molte altre proprietà, e come vi abbiamo detto vale la pena consumarla per curare diverse malattie.

Il principale vantaggio della spaccapietra è che elimina tutte le ostruzioni che possono formarsi nel tratto urinario, distruggendo completamente i calcoli. Ma, oltre a questo, serve anche per:

  • Ridurre infiammazioni e spasmi
  • Aumentare la minzioni (raccomandata per chi soffre di insufficienza renale)
  • Calma qualsiasi tipo di dolore, soprattutto al basso ventre (per esempio, nelle donne che hanno le mestruazioni)
  • Riduce la febbre (non somministrare a minori di 5 anni)
  • Protegge e depura il fegato
  • Ha un leggero effetto lassativo, ma è un potente diuretico
  • Uccide virus e batteri
  • Elimina i vermi intestinali
  • Riduce la pressione arteriosa, i livelli di zucchero e di colesterolo nel sangue
  • Migliora la digestione.

MODALITA’ D’USO
Da 2 a 4 capsule al giorno a seconda della necessità, prima o lontano dai pasti.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

spedizioni spedizione-gratuita prodotti-erboristici

loghi-banner

marchietti